Confesercenti Padova - benvenuto

01 Set 2009
prestito1.jpg02.09.09 Presso la Confesercenti di Padova aperto un apposito sportello per assistere le imprese nella procedura per richiedere il blocco del pagamento della quota capitale per 12 mesi sia per mutui che per leasing, e l’allungamento a 270 gg delle scadenze per il credito a breve.
Per informazioni dott. Scarpa EUROFIDI 049 86 98 605

 

Una vera boccata di ossigeno anche per le piccole e medie imprese della provincia di Padova nei confronti del sistema creditizio che puo' diventare uno strumento efficace per contrastare la crisi in atto". Infatti, "la difficile congiuntura economica sta causando, nella gestione finanziaria delle imprese, serie difficoltà specie nel rispetto delle scadenze di rimborso dei prestiti bancari contratti precedentemente in un contesto economico diverso".
Cosi' il Presidente  Rossi  alla presentazione del servizio di assistenza appositamente creato dalla Confesercenti Padova  per dare concretezza all'accordo siglato tra i vertici dell'Abi, delle associazioni imprenditoriali, che prevede, tra le altre cose, la moratoria dei debiti per le imprese.

"Uno sforzo collettivo che rappresenta un importante passo in avanti", ha ribadito Rossi, accolto dalla Confesercenti Padovana con soddisfazione ed al quale occorre dare rapidamente concretezza. Ci piacerebbe, continua Rossi, poter comunicare a breve che numerose imprese padovane hanno potuto usufruire della convenzione.  

L'accordo prevede la sospensione dei debiti delle piccole e medie imprese verso il sistema creditizio con il blocco per 12 mesi del pagamento della quota capitale delle rate di mutuo, del pagamento della quota capitale implicita nei cambi di leasing immobiliare e mobiliare e l'allungamento a 270 giorni delle scadenze del credito a breve termine per sostenere le esigenze di cassa con riferimento alle operazioni di anticipazione su crediti certi ed esigibili.
Un intervento "quanto mai opportuno" per Confesercenti: da un lato, "tende a favorire l'equilibrio finanziario indispensabile per numerose imprese del commercio, turismo e servizi e dell'artigianato", dall'altro, "mira a contenere gli effetti dell'attuale ciclo economico e preparare al meglio le opportunità' della ripresa".

Archivio