Confesercenti Padova - benvenuto

15 Giu 2011
libera_la_benzina.jpgA meno di tre mesi dall'avvio dell'iniziativa sono state già raccolte più di 500.000 firme: in breve tempo l’obiettivo è stato addirittura superato.
Il funzionario FAIB di Padova, Mario Rosina,  ha consegnato ieri, martedì 14 giugno le 20.000 firme raccolte in Veneto (di qui 8.000 solo a Padova).
Era questo, infatti, il numero di firme a cui mirava il Coordinamento Nazionale Unitario di Faib Confesercenti e di Fegica Cisl, per il sostegno del progetto di riforma della distribuzione carburanti, denominato “Libera la Benzina” e che ha raccolto le firme anche di 70 parlamentari.

Secondo le stime Faib, l’accoglimento del Disegno di legge potrebbe, infatti, favorire un apprezzabile effetto-calmiere sui prezzi dei carburanti, per un risparmio annuo potenziale pari a 500 euro a famiglia.
L’iniziativa nasce in un momento in cui il Governo continua a non rispettare gli impegni sottoscritti con le associazioni dei gestori, e non fa nulla per intervenire sui ripetuti rialzi dei carburanti, che pesano su famiglie ed imprese”.

Archivio