Confesercenti Padova - benvenuto

20 Nov 2008

Lunedì 17 novembre, presso la sede della CONFESERCENTI di Padova, si è costituita l'Associazione ASCOLTA, ASsociazione COnsulenti e Liberi professionisti del Terziario Avanzato.  L’Associazione, aderente a Confesercenti, ha come scopo promuovere, sostenere e tutelare in ogni campo gli interessi di liberi professionisti e consulenti.

 

L’attività di libera professione è un settore importante per la nostra economia soprattutto per l’espansione che ha registrato nell’ultimo decennio, la cui forte diffusione è dovuta a fattori diversi: dalla difficoltà da parte delle aziende di creare posti di lavoro; dal maturare di una diversa offerta di lavoro sempre meno disposta ad accettare vincoli e gerarchie, dall’introduzione di nuovi strumenti di lavoro che consentono anche prestazioni a distanza, dalla nascita di nuove figure professionali e dallo sviluppo di alcuni specifici settori del terziario (informatica, formazione, servizi alle imprese, ecc.), dall’iniziativa imprenditoriale di giovani con un sempre più alto tasso di istruzione. Oggi il lavoro e la capacità di intraprendere sono beni offerti attraverso il libero mercato, ma il loro valore varia anche a seconda del grado di specializzazione, conoscenza, professionalità o competenze che appartengono all’individuo e che è in grado di scambiare.

Durante l’assemblea costitutiva è stata eletta la giunta dell’associazione, composta da:
Stefano Meneghini – Presidente
Michele Scarabello – Vice Presidente
Michele Nardi
Manuele Francescon
Roberto Tuninetti
Marco Palazzo
Marco Serraglio – Segretario

“L’associazione – dichiara il neo presidente Meneghini – nasce per affrontare e risolvere alcuni temi centrali: l’illegittimità dell’Irap per le nostre categorie, alcune problematiche fiscali quali la deducibilità dei costi inerenti l’attività, la una responsabilità diretta nelle prestazioni che svolge, la separazione tra bilancio aziendale e bilancio familiare, come avviene per le imprese, l’inesistenza di sistemi di welfare per gravi crisi di settore

“C’è poi tutto il tema della previdenza – aggiunge Scarabello, Vice presidente dell’associazione - Occorre individuare azioni di welfare specifiche per il lavoro
autonomo inerenti la malattia, l’infortunio, la maternità, la sospensione di attività per crisi settoriale. Occorre anche pensare a sistemi di integrazione pensionistica attraverso il sistema privato con la deducibilità totale dei costi. Occorre infine migliore e semplificare le procedure per l’unificazione dei contributi versati da dipendenti, da liberi professionisti, da impresa.”

“I prossimi appuntamenti dell’associazione – continua Meneghini – saranno una presentazione pubblica, una mappatura del mondo delle partite iva e della consulenza andando ad individuare i settori in cui lavorano, le esigenze e le necessità, e la redazione di un primo documento da sottoporre, attraverso Confesercenti Nazionale, al nostro Governo per risolvere i problemi di cui accennavo prima”

Per informazioni sull’attività dell’Associazione
Marco Serraglio
Tel 049 8698611

 

 

Archivio