Confesercenti Padova - benvenuto

05 Feb 2009
conf-presidente.jpgIl presidente Confesercenti in prima linea per risolvere la situazione
Giovedì 5 febbraio 2009 - La sicurezza è un problema grosso non solo per Padova ma anche per le grandi città italiane ed europee. Problema che si è aggravato negli ultimi anni con la venuta degli immigrati.
Il problema della sicurezza però non può diventare un problema di parte. Non possono, le associazioni di categoria prestarsi a questo gioco. Bisogna trattarlo con la giusta serietà ma senza allarmismi. Con gli allarmismi non si fa altro che aggravare la situazione.
Invece di limitarci a denunciare dobbiamo diventare propositivi. Pochi ma chiari punti vorrei sottolineare:
  • bene ha fatto il prefetto a confermare un centro per la permanenza temporanea per l’espulsione dei criminali non italiani
  • l’ordinanza di Zanonato che punisce il consumo di droga nella città può diventare un deterrente verso i fenomeni di degrado che la Confesercenti ha più volte denunciato
  • i presidi di cittadini, che in modo corretto garantiscono la vivibilità di certe aree della città, sono uno strumento che va rilanciato e non demonizzato solo perché proposto da un determinato partito
  • la presenza dell’esercito in città non va vista in maniera negativa ma può essere un aiuto a farci vivere più tranquilli
  • non criminalizziamo i locali che nulla hanno a che vedere con la criminalità. Non ha senso fare una manifestazione davanti ad un locale pubblico additandolo come punto malavitoso
  • i veri provvedimenti che mancano sono legislativi e giudiziari che garantiscano l’espulsione dei criminali e diano la garanzia della pena.

Proponiamo a tutte le forze politiche, tutte le forze sociali, a tutti i comitati di zona e via,  che sul tema della sicurezza si esca dal mero interesse di parte e si dia avvio ad una operazione di riconquista di tutta la città, anche con una manifestazione che ci veda tutti insieme non CONTRO qualcosa ma PER la città.

Nicola Rossi

Archivio