Confesercenti Padova - benvenuto

29 Mar 2013

wallpaper-pasquaMeno padovani in viaggio ed in vacanza
Tanti Padovani a casa con la famiglia ma bene anche le prenotazioni nei ristoranti della provincia.
Sarà una Pasqua trascorsa in casa , mentre per Pasquetta molti la trascorreranno con la tradizionale gita di fuori porta, ma molti si dedicheranno un pranzo al ristorante.
Uova di cioccolato e colombe pasquali, con attenzione alla qualità, saranno i prodotti più venduti in questo fine settimana.

 

Rispetto al 2012 un contenimento nei consumi dei prodotti dolciari pasquali anche se tengono bene i prodotti (Colombe ed uova artigianali) di alta qualità.
I prezzi sono di tutti i tipi si potrà andare da poco meno di 5 euro per un uovo di cioccolato di 250 grammi, ai 35 euro per un uovo di cioccolato finissimo di produzione artigianale.

Per quanto riguarda le festività Pasquali coloro che le trascorreranno fuori Padova partiranno tra giovedì 28 e venerdì 29, vacanze molto brevi nella stragrande maggioranza dei casi.

 

dove andranno i padovani per Pasqua

In vacanza in Italia o all'estero

5%

al ristorante o agriturismo

16%

A casa o presso amici

74%

non sa/ non risponde

5%

Totale

100%



Calano i padovani che vanno in vacanza per Pasqua rispetto al 2012 (circa 10mila in meno)
Crescono quelli che sicuramente pranzeranno il giorno di Pasqua a casa (circa 20mila in più)
Sicuramente positivo il segnale che arriva dai ristoranti.

Se, per far quadrare il bilancio famigliare, le famiglie padovane hanno tagliato le spese del ristorante da gennaio ad oggi , ne approfitteranno il giorno di di Pasqua per un pranzo con i fiocchi in uno dei circa 900 tra ristoranti ed agriturismi distribuiti nella provincia a cominciare dai Colli Euganei.

Questo è quanto emerge dal campione di ristoranti intervistati dall’osservatorio Economico della Confesercenti di Padova (116 tra padova e provincia) nelle aree della città, dei colli, della bassa, e dell’alta nonché della cintura cittadina.

Tra gli intervistati, nella giornata del 27 marzo, ben più del 57% (1 su due) dei ristoranti Padovani dichiara di avere già il tutto esaurito, un altro 18%, il quasi tutto esaurito, mentre solo il 9,5% (1 su dieci) dichiara di avere poche o pochissime prenotazioni.


Interessante è l’analisi delle prenotazioni in rapporto al prezzo del pranzo, ne emerge infatti che nell’ 86% dei ristoranti a posti esauriti, sono quelli con un prezzo medio sopra i 45€ mentre nei ristoranti con prezzo medio sotto i 45 euro il tutto esaurito riguarda solo il 21% degli intervistati.

Le difficoltà maggiori sembrano quindi riguardare i ristoranti a prezzi più contenuti anche se dobbiamo ricordare che quasi tutti i ristoranti Padovani hanno fortemente contenuto i prezzi negli ultimi due anni.

Saranno oltre 160.000 i padovani che pranzeranno al ristorante in giorno di pasqua
Poco più di 50.000 saranno in vacanza in Italia o all’estero
Per Pasquetta ( tempo permettendo) saranno oltre 150.000 i padovani che si riverseranno nei colli per la tradizionale scampagnata.

Appare evidente, dichiara il Presidente Confesercenti Nicola Rossi, che i PADOVANI sfogheranno gli umori della crisi dedicandosi a festeggiare questa Pasqua.

Del resto è proprio durante i periodi di crisi che le festività importanti diventano occasione per dimenticare problemi e difficoltà.

Cresce l’insicurezza delle famiglie sul loro futuro, prevale l’incertezza sul posto di lavoro. Il clima è quello di una società che di fronte alla crisi economica, alla incertezza nel futuro, approfitta delle feste per dimenticare il momento delicato, investendo anche nel tempo libero per cancellare almeno per un paio di giorni i problemi dell’intero anno.















 

Archivio