Confesercenti Padova - benvenuto

08 Mag 2013

La difficile situazione che sta colpendo le imprese del commercio può trovare risposte solo attraverso processi di profonda innovazione sia nel servizio che nei prodotti, a dichiararlo è Presidente della Confesercenti di Padova Nicola Rossi.

Da troppo tempo il variegato mondo della piccola impresa del terziario si sta chiudendo in se stesso, attanagliato da una situazione dei consumi in costante diminuzione. Si tratta di una situazione che non può continuare. Dal dopoguerra il commercio ed il mondo dei servizi hanno rappresentato un settore con elevatissime capacità di assorbimento occupazionale. Si tratta oggi di ripartire, da una situazione enormemente difficile, per costruire quelle prospettive concrete di sviluppo indispensabili per dare futuro al nostro territorio .

Se da un lato sono indispensabili una serie di interventi a livello nazionale e territoriale idonei a rilanciare l’ economia (dare il via a tutti gli appalti pubblici, diminuire la pressione fiscale alle famiglie ed alle imprese), dall'altro occorre attrezzarci ed attrezzare le PMI del commercio ad essere competitive.

Questo è l’ obiettivo che si pone la Confesercenti con due azioni sviluppate nel territorio padovano: 1) Maestri di Strada , 2) la rete di e-commerce per le piccole aziende commerciali.

La strada è già avviata, continua Rossi, con percorsi formativi rivoli agli imprenditori con particolare riferimento alle reti di impresa. Il concetto e semplice: una piccola impresa commerciale deve saper innovare nel contesto territoriale in cui opera. L’intervento innovativo deve riguardare il contesto delle imprese che operano nel territorio. Ecco allora, continua Rossi, l'esigenza di mettersi insieme con strumenti giuridici snelli e vincolanti solo negli obiettivi comuni.

Le reti d'impresa nel settore commerciale sono la strategia vincente per le PMI che operano nei centri storici, per le PMI che operano in settori merceologici omogenei, per quelle che possono costruire filiere (si pensi alla qualità alimentare: produzione, trasformazione, distribuzione, a titolo di esempio).

Analoga e la riflessione per la promozione e la vendita dei prodotti nei canali web.
Un piccolo negozio può avere, senza investimenti mastodontici, delle mega vetrine e dei super magazzini se sa utilizzare bene lo strumento internet?
Fino ad ora ci siamo mossi con interventi sperimentali, ma oggi abbiamo gettato le basi per dare avvio ad azioni che superano la sperimentazione ed agiscano in un contesto di pura promozione e commercializzazione (exmas ad esempio).

Uscire dalla difficile situazione si può e si deve, chiude il Presidente Rossi, per questo abbiamo dato vita ad uno sportello di consulenza per tutte le PMI che vogliono crescere e competere insieme attraverso le opportunità offerte dalle reti di imprese e dal web.

Archivio