Confesercenti Padova - benvenuto

14 Giu 2013

spiaggiaI vacanzieri estivi Padovani passano da 580 mila del 2010 a 546 mila del 2013 (-4%), spunta il fenomeno delle ferie 'forzate'. Mete estere: Spagna regina, ma è boom per la Germania. Giù Grecia, Francia e Croazia.

Saranno poco più di 6 ogni 10 i Padovani che si concederanno una vacanza nei mesi estivi, secondo i dati dell'Osservatorio Economico di Confesercenti Padova. Il peso della crisi si fa sentire.

 


Leggi tutti i dati


Il commento di Nicola Rossi
Il turismo da solo vale il 6% del Pil Italiano, dichiara Nicola Rossi Presidente della Confesercenti Provinciale Padovana, quanto il settore delle costruzioni. E' indubbiamente la maggiore risorsa da sfruttare per uscire dalla situazione di crisi che avvolge l'Italia.

Si abbia il coraggio di valorizzare i nostri centri storici, i nostri centri commerciali naturali, il nostro know how del saper vivere millenario, in termini di enogastronomia, moda, cultura. Si punti a preservare quello che resta del territorio senza nuove cementificazioni selvagge. Sul piano fiscale non si commetta l'errore di aumentare ancora l'IVA di un altro punto. Si taglino invece le spese e gli enti inutili a livello nazionale. Diminuisca la pressione fiscale intollerabile (da trovare soluzioni a Imu e Tares) che sta mortificando i consumi. Anche se il difficile momento economico minaccia i padovani, le ferie sono considerate dovute come periodo necessario per dimenticare il quotidiano e ricaricare le pile per un autunno che si annuncia quanto mai caldo da un punto di vista sociale.

Archivio