Confesercenti Padova - benvenuto

30 Set 2013

Raccomandiamo a tutti i soci di fare attenzione nel calcolo del costo finale dei prodotti venduti al dettaglio quindi IVA compresa.
Ricordiamo che non tutti i prodotti subiranno l’incremento percentuale ma soltanto quelli che attualmente scontano l’aliquota del 21%. Lo stesso riguarda i servizi.
Non cambia nulla per la ristorazione e la somministrazione o per coloro che preparano piatti o pizze per asporto (l’aliquota rimane al 10%) è ovvio però che tutta una serie di servizi (combustibili , riparazioni ecc. ad esempio) ed alcuni prodotti (bevande) verranno acquistati con una aliquota IVA del 22%.
Per ogni informazione in merito alle problematiche che sorgeranno in seguito all’incremento dell’aliquota vi invitiamo a rivolgervi all’ufficio della Confesercenti più vicino oppure a telefonare allo 049 8698616 o inviare mail di richiesta a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Ma, quanto costerà ai consumatori padovani questo aumento?
Un salasso non da poco per le 385 mila famiglie padovane che si troveranno da domani ad assorbire l’incremento IVA su molti beni e su quasi tutti i servizi.
La spesa media delle famiglie padovane si attesta vicino ai 3mila euro mensili con un monte complessivo, tra acquisto di beni e di servizi che sfiora (per il 2012) i 15miliardi di euro.

Quale sarà l’impatto per le famiglie padovane rispetto a questo, cosa succederà in una famiglia a partire da martedì 01 ottobre mattina:

 

  1. L’igiene personale _ aumenterà il costo di tutti i prodotti utilizzati , dalla schiuma da barba, alle lamette, dalle creme allo spazzolini da denti ecc.
  2. Un casa : una occhiata ai mobili ed agli elettrodomestici ( se si pensa di cambiarli l’iva aumenta) anche se si farà intervenire l’elettricista, l’idraulico, il falegname, il carpentiere o il tecnico per le riparazioni l’IVA aumenta) possiamo guardare con tranquillità le piante, il fornello e la luce che non subiscono incrementi,
  3. Appena usciti da casa : auto, le riparazione, i combustibili, aumenteranno , come pure se si decide di comperare qualche cosa in cartoleria oppure un gioiello o un abito o un monile o dei tabacchi, non solo ma anche gli occhiali da sole o da vista aumenteranno, come i corsi di formazione siano essi di nuoto in palestra, pagheremo più Iva anche per andare dalla parrucchiera o dal barbiere o andare allo studio legale o dal consulente . Non ci saranno aumenti invece per i trasporti pubblici per andare al cinema o allo stadio o per acquistare il giornale
  4. La colazione: per il momento non aumenterà, quasi tutti i prodotti alimentari non sono soggetti ad aumento dell’aliquota. Aumenteranno solo le bevande ed i piatti pronti ma nel caso della somministrazione anche le bevande scontano l’aliquota agevolata.
  5. Il pranzo o la cena in un ristorante: per il momento non aumenterà, quasi tutti i prodotti alimentari non sono soggetti ad aumento dell’aliquota, e la somministrazione è soggetta ad aliquota agevolata e quindi non aumenterà.
  6. Un occhio particolare ad elettrodomestici, mobili, prodotti high tech ecc.: costerà di più acquistare o riparare tutti i prodotti di questo tipo ma aumenterà anche l’IVA sulle chiamate del telefonino

In soldoni ecco la sintesi di quanto costerà ai padovani l’incremento di un punto percentuale dell’aliquota IVA che passa dal 21 al 22%; a sintetizzare il tutto ci ha pensato l’osservatorio provinciale della Confesercenti che ha analizzato la spesa totale e media delle famiglie padovane.

spesa media mensile








La tabella riporta la spesa media mensile in base al numero dei componenti del nucleo.
I beni e servizi sottolineati in giallo sono relativi a categorie di beni e/o servizi che hanno una aliquota IVA pari al 21% e che quindi aumenteranno dal 1° ottobre. Quelli sottolineati in grigio sono relativi a categorie di beni e servizi soggetti ad incremento IVA solo in parte (esempio i costi dell’abitazione dove abbiamo in grande parte affitti esenti e manutenzioni invece soggette ad aliquota ordinaria).
Le categorie in bianco sono relative a beni e servizi che non subiranno alcuna modifica di aliquota.

iva incremento










Una famiglia con 1 componente avrà un aggravio di 120 euro, una con 5 componenti almeno di 225 euro.
Nei prossimi tre mesi alla famiglia media padovana (2,4 componenti) l’aumento di un punto percentuale IVA costerà circa 15 euro mensili (45 nei tre mesi) per un salasso di poco inferiore ai 20milioni di euro. Nel 2014 il salasso raggiungerà i 100milioni di euro

Archivio