Confesercenti Padova - benvenuto

12 Giu 2014

faibBASTA PREZZI ALTI, COMPORTAMENTI ANTICONCORRENZIALI E DISCRIMINAZIONI COMMERCIALI CHE DANNEGGIANO CONSUMATORI E IMPRESE DI GESTIONE

DAL 14 al 17 GIUGNO : MACCHINETTE SELF SERVICE SPENTE

IL 18 GIUGNO SCIOPERO GENERALE con MANIFESTAZIONE a ROMA

DAL 21 al 28 GIUGNO : SOSPESO OGNI PAGAMENTO ELETTRONICO

 

Di fronte alla crisi profondissima ed alla disintegrazione del settore della distribuzione dei carburanti e della drammatica situazione che vivono le imprese dei Gestori carburanti, a causa di una precisa responsabilità delle compagnie petrolifere, la politica e le istituzioni continuano ad essere indifferenti inerti e completamente bloccate a causa di una conclamata inefficienza e del vuoto di qualunque progetto per il settore!
Questa è l'accusa lanciata dalla FAIB Confesercenti di Padova, federazione che difende i gestori di carburanti.

"In questo contesto, dichiara Mariano Peraro presidente della categoria, mentre i volumi di vendita sono letteralmente in picchiata, la rete diventa sempre più inefficiente, gli impianti aumentano invece di essere drasticamente ridotti (come sarebbe indispensabile), i consumatori non capiscono il perché di prezzi tra loro tanto diversi e perché i più convenienti non siano disponibili presso tutti gli impianti. Nel contempo decine di migliaia di piccole imprese di gestione ed i loro addetti sono pesantemente costretti a subire e praticare prezzi dei carburanti mediamente molto più alti di quelli che vengono riservati agli impianti senza marchio (cosiddetti "no logo" o pompe bianche).

Una evidenza che sta sotto gli occhi di chiunque, dal momento che a questi soggetti le stesse compagnie petrolifere vendono i carburanti a 16/22 cent/litro in meno di quanto sono costretti a pagarli i gestori (i quali hanno un margine di guadagno che non supera i 3 eurocent/litro) , nella più totale indifferenza e contiguità di chi avrebbe istituzionalmente il compito di adoperarsi per garantire il rispetto delle regole della concorrenza, per evitare gli abusi di dipendenza economica e per liberare il mercato dai monopoli nell'interesse collettivo.
Una condotta che sta consentendo ai petrolieri di cacciare verso la disoccupazione decine di migliaia di lavoratori, sostituiti dalla macchinetta del self service e da una rapida e progressiva "ghostizzazione" della rete – sostenuta anche da una mirata quanto ingannevole politica di finti "sconti".

I Gestori quindi, conclude Peraro, si preparano a questo sciopero in cui verrà chiesto a gran voce che le leggi in vigore vengano fatte rispettare, che cessino le discriminazioni di cui sono fatti oggetto, che vengano abbassati immediatamente i prezzi dei carburanti ad un livello che sia equo e competitivo. Inoltre si auspica che si intervenga con un serio progetto di ristrutturazione della rete che governi la diminuzione di almeno 7.000 impianti in alternativa alla "ghostizzazione" della rete e che vengano introdotti nuovi modelli contrattuali che ripristino regole ed equità nell'accesso al prezzo dei prodotti e che liberino nuove potenzialità commerciali e competitive.

Per sostenere la necessità e l'interesse generale a cambiare rotta e con l'intenzione di avviare un rapido e serrato confronto nel settore e sopratutto con Governo e Parlamento, le Organizzazioni Nazionali di categoria dei Gestori – FAIB-Confesercenti, FEGICA-Cisl e FIGISG-Confcommercio dichiarano lo stato di mobilitazione generale ed annunciano la proclamazione delle iniziative di protesta:
DAL 14 al 17 GIUGNO : MACCHINETTE SELF SERVICE SPENTE
IL 18 GIUGNO SCIOPERO GENERALE con MANIFESTAZIONE a ROMA;
DAL 21 al 28 GIUGNO : SOSPESO OGNI PAGAMENTO ELETTRONICO

Per ulteriori informazioni Mario ROSINA cell. 339-2165272

Archivio