Confesercenti Padova - benvenuto

22 Dic 2015

Nicola Rossi nataleI regali piacciono last minute: solo 1 su 3 (il 32%) aveva già terminato gli acquisti per i doni prima del weekend appena passato, mentre il restante 68% – percentuale corrispondente a oltre 415 mila persone nella nostra provincia – cercherà in questi ultimi giorni gli ultimissimi regali da mettere sotto l’albero, per una spesa stimata di circa 47 milioni di € ancora da spendere, dichiara Nicola Rossi Presidente Confesercenti di Padova.
La tendenza dei Padovani al regalo ‘last-minute’ non è una novità. L’80% dei negozianti si aspetta in questa ultima settimana a ridosso del Natale il massimo afflusso di clienti.

Le previsioni dei negozianti sull’andamento dei consumi sono abbastanza positive: il 33% ritiene che il miglioramento generale del clima di fiducia porterà gli italiani a spendere qualcosa in più dello scorso anno. Magari pagando tramite carta di credito o Bancomat, forma di transazione sempre più diffusa. Quasi 7 commercianti su 10, infatti, dice di avere a disposizione un POS, ed il 61% di chi ne possiede uno segnala che le transazioni  elettroniche costituiscono ormai tra il 25% ed il 50% del totale.
Dopo un avvio dello shopping Natalizio abbastanza a rilento in tutta la provincia, quest’ultimo weekend ha segnato dati positivi in un buon numero di esercizi.

Padova città: segnali positivi arrivano sia dal centro storico che da qualche esercizio nei quartieri. Sono soprattutto i negozi di alimentari che stanno indicando il segno positivo mentre per quanto riguarda l’abbigliamento e l’extra alimentare la tendenza è analoga a quella del 2014. Nei mercatini Natalizi il segno è cominciato a diventare positivo da sabato scorso. La novità per quanto riguarda la città di padova è che il dato positivo comincia a giungere anche da esercizi al di fuori delle vie commerciali tradizionali.

Provincia: anche dalla provincia qualche segnale positivo, in particolare dai negozi che operano nei comuni commercialmente più attrezzati. Ad esempio Este, Piove di Sacco, Cittadella.

Difficile quantificare la percentuale di incremento di questo ultimo weekend, continua il Presidente Rossi, ma ogni 10 commercianti almeno 6 cominciano a sorridere. E’ un buon viatico per questi ultimi quattro giorni , continua Nicola Rossi, in cui i commercianti si aspettano un grande afflusso e ulteriori ottimi risultati. In particolare il fatto che più della metà dei consumatori Padovani debba ancora acquistare il regalo è un segnale che conferma il buon andamento delle vendite in questi ultimi giorni. Sarà uno shopping last minute dovuto anche al fatto che molte aziende stanno pagando le tredicesime con un po’ di ritardo in questi giorni.

Interessante vedere dall’indagine la tipologia del regalo:

che tipo di regalo farà?    
regali di qualità 28%  
regali utili 34%  
regali convenienti 24%  
non risponde /non sa 14%  


Sono soprattutto regali utili e di qualità quelli che verranno scelti dai Padovani a dimostrazione che anche il regalo deve essere un qualche cosa che rimane e viene utilizzato.

Ma i Padovani non sono indenni dall’abitudine di riciclare i regali, ed infatti secondo il nostro osservatorio solo il 45% non ha mai riciclato un regalo. Significa che aspettiamoci almeno un regalo riciclato trai tanti che riceveremo nei prossimi giorni.
Infine le aziende :

riceve dall'azienda per cui lavora regali per Natale?
si 24%  
no, non più 28%  
mai ricevuti 34%  
non risponde/non sa 14%  


Il 28% delle aziende padovane non farà più regali ai propri dipendenti per Natale

Archivio