Confesercenti Padova - benvenuto

24 Feb 2016

educazione finanziariaA partire dal 2008 l’Unione Europea ha attraversato una crisi economica che ha messo in forte difficoltà le economie nazionali. In particolare, il freno dell’economia europea e globale ha causato una riduzione dei redditi e una sempre crescente fragilità del risparmio dei cittadini.
Particolarmente gravi sono state le ripercussioni sui Giovani Adulti, ovvero quella fascia di età che, secondo le valutazioni presentate dall’ISTAT durante un’interrogazione parlamentare in occasione dell’approvazione del DEF del 2014, attualmente sono maggiormente a rischio esclusione sociale soprattutto per via di lavori instabili e di prospettive di redditi sensibilmente più bassi rispetto alle generazioni precedenti . Gli elevati tassi di disoccupazione e i bassi livelli di reddito, richiedono una sempre maggiore attenzione alla gestione delle risorse, resa difficoltosa dall’assenza di competenze in ambito finanziario.

“Da questa considerazione si sviluppa il progetto eFinLit, dichiara Anabela Mesquita, rappresentante di ISCAP, capofila del progetto, finanziato dall’Unione Europea attraverso il programma Erasmus+ e promosso da 8 Enti e Organizzazioni dislocati in 7 Paesi Europei, tra cui Ce.S.Co.T. Veneto, ente di formazione di Confesercenti, che ha ospitato la presentazione”.

eFinLit vuole rappresentare un’opportunità per i giovani di età compresa fra i 18 e i 35 anni, mettendo a loro disposizione tutti gli strumenti necessari ad acquisire le competenze matematiche e finanziarie necessarie a una gestione efficiente delle loro risorse. Contemporaneamente si prefigge l’obiettivo di concorrere indirettamente a una maggiore alfabetizzazione finanziaria dei cittadini europei, al fine di garantire per ognuno uno stile di vita più adeguato e maggiore flessibilità economica nel lungo periodo.

Comprendere il funzionamento del credito, capire quando questo sia o meno vantaggioso oppure essere in grado di valutare la propria capacità di gestione di un mutuo a fronte di redditi spesso incostanti e bassi, significa imparare a pianificare al meglio la propria vita quotidiana salvaguardandosi dagli effetti negativi di decisioni finanziarie spesso affrettate o consigliate dalla scarsa o errata informazione.

“Il progetto ha quindi come finalità la realizzazione di una piattaforma aperta di e-learning, continua la professoressa Mesquita, che renda possibile l’acquisizione di competenze di matematica di base, di gestione di un budget, di analisi del credito/debito etc. attraverso l’uso di strumenti didattici innovativi che rendano più semplice ed immediata la trasposizione di quanto appreso nella realtà di tutti i giorni”.

Serraglio Marco web“Siamo convinti che l’acquisizione di competenze in questo ambito da parte del target di età prescelto sia cruciale nella diffusione dell’educazione finanziaria all’interno della società, interviene Marco Serraglio direttore di Ce.S.Co.T. Veneto, rappresentando questa uno strumento di inclusione sociale. Infatti, nonostante questa fascia di età sia considerata dall’ISTAT quella a maggiore rischio di esclusione sociale, la sua forte interconnessione garantisce una grande capacità di condivisione delle informazioni e della conoscenza, concorrendo a un generale miglioramento del benessere della società”.

La crisi ha aumentato la fragilità dei gruppi sociali tipicamente più deboli, per questo eFinLit punta a migliorarne le condizioni di vita attraverso l’educazione finanziaria, materia che impatta fortemente sulla quotidianità di ogni persona.

I Partner:8 Enti e Organizzazioni dislocati in 7 Paesi Europei

per l’ItaliaCe.S.Co.T. Veneto – Centro di Sviluppo del Commercio, del Turismo e del Terziario di Confesercenti;

per Cipro Innovade Li LTD un’impresa tecnologica e il centro di formazione CARDET - Center for advancement of research and development in educational technology LTD;

per l’Austria il centro di formazione E-C-C Verein für interdisziplinäre Bildung und Beratung;

per la Slovenia il centro di formazione INTEGRA INSTITUT - Institut za razvj cloveskih virov;

per la Repubblica Slovacca il centro di formazione Qualed - obcianske zdruzenie pre kvalifikáciu a vdelávanje (QUALED);

per la Spagna il centro di ricerca IEF - Institute of Financial Studies.

Archivio