• slide 1d
  • slide contab
  • SLIDE LAVORO
  • slide sviluppo2
  • Slide Credito
  • slide sicurezza1
  • slide comfidi

Confesercenti Padova - benvenuto

18 Lug 2017

conf stampa No due carrareContinua l’impegno delle categorie che ritengono che lo sviluppo economico si basi su un attento consumo del suolo e su scelte innovative basate su un sistema imprenditoriale diffuso.
Si è tenuta ieri mattina (17/07/2017) presso il Castello del Catajo la conferenza stampa con amministratori, enti locali e associazioni di categoria, per dare avvio ad un comitato che abbia come obiettivo aiutare il Comune di Due Carrare a dire NO a questo scempio.
“L’iniziativa che stiamo portando avanti a Due Carrare, per evitare la nascita del centro commerciale, avrà un proseguo molto lungo” dichiara Nicola Rossi Presidente della Confesercenti del Veneto Centrale.

In Veneto e a Padova, negli ultimi anni, la GDO è cresciuta notevolmente in termini di superfici di vendita confermandosi in vetta delle classifiche italiane. Il rapporto mq superficie di grande distribuzione ogni mille abitanti pone infatti il Veneto con 538,7 mq/1000 ab., ben avanti il rapporto nazionale di 384,3 mq / 1000 ab. ed anche rispetto al nord est (513,4 mq /1000 ab.) Basta!

La situazione manifesta ormai da tempo crescenti difficoltà e lo denunciano i dati e le inchieste che periodicamente l’Osservatorio della Confesercenti Padovana conduce per capire le sensazioni degli operatori commerciali e del terziario in genere ed i problemi che si profilano nei vari settori e nelle zone dal centro alla periferia. In questa contingenza non sono solo le piccole, ma anche le medie aziende a soffrire del contenimento dei consumi.
Lo sviluppo urbano è realizzabile solo attraverso lo sviluppo di una rete di piccole e medie imprese del commercio, dei servizi, dell’artigianato, del terziario tradizionale e non, scoprendo attività nell’indotto del turismo della cultura delle tradizioni; quindi anche trovando soluzioni per far permanere nei centri i piccoli imprenditori più motivati ed innovativi che costituiscono il sistema di relazione che riesce a dar vitalità e animazione a questo territorio antico e pieno di storia e richiamo. Non certo deturpando il territorio con nuovi mostri commerciali, rubando suolo all’agricoltura e desertificando i centri.
E’ necessario porre al centro della politica un tavolo comune fra associazioni di categoria, enti pubblici, istituzioni in cui quotidianamente vengano affrontati nel concreto quali siano i meccanismi e gli strumenti per gestire le emergenze che derivano da tale stato di cose.
In questo territorio dobbiamo muoverci subito, continua Rossi, mettendo assieme tutti i soggetti le amministrazioni pubbliche, le associazioni del territorio, associazioni delle imprese, dei lavoratori, tutti quelli che pensano che lo sviluppo della bassa padovana e della zona dei colli e delle terme non avvenga attraverso insediamenti di grandi strutture di vendita (che stanno diventando totalitarie in tutta l’Italia e in tutta l’Europa) ma attraverso la salvaguardia di quel territorio con iniziative di valorizzazione e di rilancio di quanto esiste.
Per fare questo significa mettere in piedi una squadra che abbia voglia di rischiare con noi. Non è possibile che le scelte di un piccolo Comune possano incidere su un territorio così ampio o che, viceversa, le responsabilità ricadano su un solo Comune. C’è una situazione che sicuramente è di forte preoccupazione ma insieme possiamo dare una mano al Comune di Due Carrare a dire di NO.
Questo può avvenire attraverso mille modi, ma secondo noi non attraverso slogan preconfezionati, ma attraverso un lavoro lento. Un coordinamento che durerà mesi e mesi e che metterà in moto tutte le azioni necessarie affinché il comune non sia obbligato a dire sì.
E’ importante che ci sia una totale condivisione degli obiettivi tra associazioni per difendere l’interesse delle nostre piccole e medie imprese”.
 

TESSERAMENTO 2017

confCard2017

CONVENZIONI PER I SOCI

 convenzioni2013

Iscrizione Newsletter

Seguici sui Social

fb.JPG
YouTube logo     seguici twitter logo
instagram logo

Orari per il pubblico

Lunedì - Mercoledì - Giovedì
dalle 9.00 alle 12.30 -   dalle 14.00 alle 18:00

Martedì su appuntamento

Venerdì dalle 9.00 alle 12.30
POMERIGGIO CHIUSO