• slide 1d
  • slide contab
  • SLIDE LAVORO
  • slide sviluppo2
  • Slide Credito
  • slide sicurezza1
  • slide comfidi

Confesercenti Padova - benvenuto

27 Dic 2017

Le regole per la commercializzazione degli "shoppers" e delle buste ultraleggere negli esercizi commerciali.
Il provvedimento riguarda quelle con o senza manici, quelle leggere ed ultraleggere, adibite al trasporto di merci e prodotti di gastronomia, macelleria, pescheria, ortofrutta e panetteria... fonti normative legge 123 3/8/2017 che recepisce la Direttiva 2015/720/UE e i dlgs 152/2006 d.l. 91/2017 è vietata la commercializzazione: delle borse di plastica (borse con o senza manici fornite ai consumatori per il trasporto di merci o prodotti) in materiale leggero (con uno spessore della singola parete inferiore a 50 micron), è permessa la commercializzazione delle borse di plastica biodegradabili e compostabili e di quelle aventi queste caratteristiche: a) borse di plastica riutilizzabili con maniglia esterna alla dimensione utile del sacco: 1) con spessore della singola parete superiore a 200 micron e contenenti una percentuale di plastica riciclata di almeno il 30 per cento fornite, come imballaggio per il trasporto, in esercizi che commercializzano generi alimentari; 2) con spessore della singola parete superiore a 100 micron e contenenti una percentuale di plastica riciclata di almeno il 10 per cento fornite, come imballaggio per il trasporto, in esercizi che commercializzano esclusivamente merci e prodotti diversi dai generi alimentari;

b) borse di plastica riutilizzabili con maniglia interna alla dimensione utile del sacco: 1) con spessore della singola parete superiore a 100 micron e contenenti una percentuale di plastica riciclata di almeno il 30 per cento fornite, come imballaggio per il trasporto, in esercizi che commercializzano generi alimentari; 2) con spessore della singola parete superiore a 60 micron e contenenti una percentuale di plastica riciclata di almeno il 10 per cento fornite, come imballaggio per il trasporto, in esercizi che commercializzano esclusivamente merci e prodotti diversi dai generi alimentari. è prevista la progressiva eliminazione delle borse di plastica con parete inferiore a 15 micron (e comunque nei prossimi anni dovranno avere gradualmente una più alta percentuale rinnovabile) richieste a fini di igiene o fornite come imballaggio primario per alimenti sfusi (in pratica le bustine che nei reparti dell'ortofrutta vengono utilizzate per prelevare e pesare frutta e verdura e quelle che, in generale, vengono utilizzate per imballare gli alimenti sfusi). no distribuzione a titolo gratuito gli shoppers non possono essere distribuite a titolo gratuito prezzo di vendita il prezzo di vendita degli shoppers è libero deve risultare dallo scontrino il prezzo per singola unità deve risultare dallo scontrino o fattura d'acquisto delle merci o dei prodotti imballati per il loro tramite. Contattate l'assistenza tecnica del registratore di cassa per l'inserimento della nuova tipologia di vendita dello shopper, da assogettare alla aliquota iva del 22% (vendita separata da indicare nel registro dei corrispettivi). Certificazione la certificazione di biodegrabilità, compostabilità e contenuto di materia prima rinnovabile degli shoppers dovranno essere certificati da organismi accreditati e rispondenti ai requisiti stabiliti dal CEN norma nazionale UNI EN 13432 2002 sanzioni da 2.500 a 100.000 euro

 

per info: CONFESERCENTI DEL VENETO CENTRALE UFFICIO COMMERCIO SILVIA BRIANI TEL 0498698646

TESSERAMENTO 2017

confCard2017

CONVENZIONI PER I SOCI

 convenzioni2013

Iscrizione Newsletter

Seguici sui Social

fb.JPG
YouTube logo     seguici twitter logo
instagram logo

Orari per il pubblico

Lunedì - Mercoledì - Giovedì
dalle 9.00 alle 12.30 -   dalle 14.00 alle 18:00

Martedì su appuntamento

Venerdì dalle 9.00 alle 12.30
POMERIGGIO CHIUSO