15 Nov 2010
Pubblichiamo di seguito i divieti e gli obblighi a carico dei pubblici esercizi in tema di consumo di bevande alcooliche. Ricordiamo che dalla notte del 13 novembre , per tutti i bar aperti dopo le ore 24.00, sono scattati gli obblighi indicati ai successivi punti 5) e 8) e cioè obbligo di esposizione delle tabelle alcometriche ed obbligo della messa a disposizione uno strumento per l’alcol test.

Le tabelle alcometriche possono essere scaricate direttamente dal nostro sito.
Per ogni informazione potete rivolgervi a tutti gli uffici della Confesercenti.

I divieti e gli obblighi in tema di bevande alcooliche.
1) Divieto per i pubblici esercizi di somministrare alcolici ai minori, agli ubriachi, agli infermi di mente (Codice Penale artt. 687, 689)
2) Divieto per i pubblici esercizi posti lungo le autostrade di vendere superalcolici dalle ore 22 alle ore 6 (l. 125/2001).
3) Divieto per i pubblici esercizi posti lungo le autostrade di somministrare superalcolici (l. 214/03).
4) Divieto per i pubblici esercizi di intrattenimento (discoteche, pub, locali serali, night) di somministrare alcolici dopo le ore 2 di notte (legge 160/07).
5) Obbligo per i pubblici esercizi di intrattenimento (discoteche, pub, locali serali, night) di consentire ai clienti di effettuare l’alcol test nel locale e di esporre all’interno e all’esterno apposite tabelle alcometriche (legge 160/07).
6) Divieto per gli ambulanti itineranti di vendere e somministrare alcolici dalle ore 24 alle ore 7 (legge comunitaria 2009).

Divieti e obblighi imposti dal codice della strada

7) Divieto per tutti i pubblici esercizi di intrattenimento e non (discoteche, pub, locali serali, night, bar, ristoranti, circoli ricreativi, culturali e sportivi, alberghi ed altri esercizi ricettivi, agriturismi, stabilimenti balneari, altre somministrazioni in feste e sagre) di somministrare alcolici dalle ore 3 alle ore 6 di notte (Riforma Codice Strada).
8) Obbligo per tutti i pubblici esercizi di intrattenimento e non, solo se aperti oltre le ore 24, (pertanto anche bar, ristoranti, circoli ricreativi, culturali e sportivi, alberghi ed altri esercizi ricettivi, agriturismi, stabilimenti balneari, altre somministrazioni in feste e sagre) di tenere a disposizione dei clienti almeno presso un’uscita del locale uno strumento per l’alcol test (di tipo precursore chimico o elettronico) e di esporre all’entrata, all’interno ed all’uscita le tabelle sugli effetti dell’assunzione di alcolici (Riforma Codice Strada).
9) Divieto per i pubblici esercizi posti lungo le autostrade e le strade di tipo A (superstrade) di somministrare superalcolici, di alcolici dalle ore 2 alle ore 7 di notte e la vendita di superalcolici dalle ore 22 alle ore 6 (Riforma Codice Strada).
10) Divieto per i negozi di vicinato (alimentari con superficie inferiore ai 250 mq nei comuni con più di 10.000 abitanti e inferiore ai 150 metri negli altri comuni) di vendere alcolici e superalcolici dalle 24 alle 6 (Riforma Codice Strada).
11) Divieto per gli stabilimenti balneari di organizzare trattenimenti danzanti con somministrazione di alcolici al di fuori della fascia oraria compresa tra le ore 17 e le ore 20, a meno che non venga rilasciata apposita autorizzazione (Riforma Codice Strada).