06 Giu 2011
libera_la_benzina.jpgFaib e Fegica, di concerto con le rispettive confederazioni -Confesercenti e Cisl- e con la collaborazione delle organizzazioni dei consumatori Adiconsum, Adoc, Adusbef e Federconsumatori, hanno indetto il “Libera la benzina DAY!”
La manifestazione prevede la presenza nelle piazza delle maggiorni città italiane di punti raccolta di firme a sostegno del progetto di legge per la riforma della distribuzione carburanti.

I “numeri” dell’iniziativa a tre mesi dal suo avvio:
- 450.000 firme di semplici cittadini a sostegno del ddl di riforma
- il progetto di legge depositato in entrambi i rami del Parlamento da oltre 60 tra senatori e deputati appartenenti a tutti i gruppi rappresentati: PdL, PD, Lega Nord, IdV, UDC, FLI, Responsabili, Misto

Gli obiettivi di “libera la benzina!”
- realizzare un mercato all’ingrosso dei carburanti equo e trasparente per impedire la doppia velocità di adeguamenti dei prezzi
- estendere ai carburanti le competenze del gestore del mercato elettrico e dell’acquirente unico per condizioni più competitive
- separare il ruolo di produttore e distributore e vietare l’obbligatorietà del regime di fornitura in esclusiva a favore dei petrolieri
- portare i prezzi dei “no logo” su tutti i 25.000 impianti della rete ottenere un prezzo diffusamente inferiore di 6/8 cent al litro


A Roma, inoltre, si terrà una conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa, con la partecipazione di alcuni degli oltre 60 Parlamentari che hanno depositato il ddl.

Illustreranno i temi sopra esposti:
GIANNI BARATTA Segretario Confederale CISL
MAURO BUSSONI Vice Direttore Generale CONFESERCENTI
ROBERTO DI VINCENZO Presidente FEGICA Cisl
MARTINO LANDI Presidente FAIB Confesercenti
PIETRO GIORDANO Presidente ADICONSUM
CARLO PILERI Presidente ADOC
ELIO LANNUTTI Presidente ADUSBEF
ROSARIO TREFILETTI Presidente FEDERCONSUMATORI

Visualizza e scarica comunicato e invito alla conferenza stampa del 7 giugno prossimo.