29 Mar 2014

faibSono partiti i controlli da parte dei Comuni e della Guardia di Finanza, sull’obbligo introdotto dal Decreto Ministeriale del 17/01/2013 di comunicare al Ministero dello Sviluppo Economico, da parte dei distributori di carburanti, il prezzo praticato per ogni tipologia di carburante.

Tale obbligo, lo ricordiamo, prevedeva la registrazione con relativa comunicazione, nel sito dedicato (https://carburanti.mise.gov.it ) di tutti impianti di distribuzione entro il 16 settembre 2013.

La norma individua nel gestore dell'impianto, il destinatario dell'obbligo a comunicare i prezzi di vendita praticati al pubblico con cadenza settimanale, da effettuare in ogni caso di variazioni di prezzo, anche in assenza di variazioni di prezzo in aumento, ed in ogni caso entro l'ottavo giorno dall'ultima comunicazione inviata.

Ricordiamo che la FAIB Confesercenti di Padova è a disposizione degli associati per eventuali richieste di assistenza (Mario Rosina 049 8698653 )

La sanzione amministrativa prevista per la violazione all’obbligo va da 500€ a 3000€.