Confesercenti Padova - benvenuto

08 Mag 2009
convegno_assoartisti.jpgConfesercenti di Padova e Assoartisti di Padova sono lieti di invitarvi all'incontro:


"Padova: tra identità e industria della cultura"

Giovedì 21 Maggio 2009 ore 18.00
presso Auditorium Ampelio Bisello della Confesercenti - via Savelli,8 - Padova.

Scarica l'invito pdf invito_assoartisti 265.24 Kb

Intervento di Mario di Gioia – Presidente AssoArtisti Nazionale  

"Una importante iniziativa che vede impegnata Confesercenti Padova d’intesa con AssoArtisti che in città assume sempre più i connotati della più importante Organizzazione che cura il settore della Cultura in cui hanno una importante e rilevante parte anche musica e spettacolo.

Importante la partecipazione di personalità impegnate in questo comparto che può contribuire non poco a far uscire il nostro paese molto più velocemente dalla crisi, basterà forse che le Istituzioni prendano atto della realtà sotto gli occhi di tutto il mondo, ovvero che l’Italia possiede il patrimonio più importante e numeroso di opere d’arte di tutto il mondo, a cui si affianca la genialità dei nostri artisti contemporanei che, poco chiedono alle Istituzioni se non, di essere riconosciuti per l’esigenza  di esprimere le proprie conoscenze e capacità artistiche e la richiesta forte di applicare le poche leggi che sono a loro disposizione.

A fronte di questo patrimonio così esaltante per chi ama l’arte, assistiamo ad un degrado sempre più consistente a causa delle poche risorse che gli vengono destinate, che diminuiscono sempre di più, forse non rendendosi conto che l’investimento da decidere, in un momento in cui la tradizionale “industria” in tutto il mondo attraversa un momento così elevato di crisi è proprio in un settore dove meglio siamo attrezzati.

La crisi è certamente un problema, ma come molti osservatori fanno rilevare può anche diventare una occasione, ma, vanno fatte scelte coraggiose che devono tenere conto delle risorse a disposizione del paese, e quali sono le nostre se non quelle del patrimonio culturale che può avviare una stagione nuova per il turismo e i successivi scambi economici con gli ospiti che visitando le nostre città possono trovare occasioni di business dalle nostre piccole o grandi industrie e dai nostri piccoli e grandi laboratori artigianali, che producono beni di consumo di altissima qualità.

Di questo, credo dovremo parlare nel convegno con NICOLA ROSSI Presidente Provinciale Confesercenti Padova, MARIO DI GIOIA Presidente Nazionale AssoArtisti,  ROBERTO TONI Vice-Presidente A.G.I.S. , Presidente delle Attività Teatrali d’Imprese Private,  ANDREA COLASIO Già Segretario Commissione VII^ Cultura Camera, MASSIMO GIORGETTI Assessore alla Cultura della Provincia di Padova, GIANCARLO MARINELLI Scrittore e Regista, FRANCESCO MANFIO Presidente di Cartoon Italia,  CARLO ZANNETTI Presidente AssoArtisti Padova, ponendo in evidenza la necessità di un rapporto più intenso fra Parlamento, Regioni, Enti Locali e Associazioni di categoria.

Riteniamo nostro diritto dovere orientare le scelte che devono essere affrontate nel prossimo futuro per il settore della Cultura che, deve trovare la forza di programmare iniziative e non vivere alla giornata e con fondi stanziati dalle varie “parrocchie amministrative” più per darsi dei consensi politici che per garantire un miglioramento della nostra immagine culturale nel mondo.

Facciamo i complimenti per l’iniziativa agli amici di AssoArtisti e Confesercenti Padova, quest’ultima merita un ringraziamento particolare perché come molte altre realtà sta concedendo spazi ad un comparto che fino a qualche hanno fa era tenuta più come una piccola Cenerentola da proteggere più che un settore in forte espansione che aggrega sempre più soggetti e le nostre proposte di iniziative in via di attuazione saranno gli elementi che maggiormente faranno da collante con gli artisti di Padova della Provincia e della Regione Veneto.

Salutiamo la presenza dell'amico Andrea Colasio che è stato per tanto tempo il nostro punto di riferimento in Parlamento nella scorsa legislatura e attraverso la sua interlocuzione siamo stati più volte presenti alle audizioni della Commissione Cultura, presso cui aveva depositato il progetto di legge sulla musica.

Auspichiamo l'immediato ritorno di Colasio in Parlamento, che , certamente ci consentirà un miglior approccio con le Istituzioni a cui abbiamo molto da chiedere ma anche molto da dare per le conoscenze e le esperienze che ci provengono dalle nostre sedi sul territorio che servono anche ai legislatori."


 

Archivio